Dicono di noi; relazioni e commenti:


Articolo estratto da LA REPUBBLICA - 27 aprile 2016

 

Oggi su la Repubblica. Non bello... bellissimo! Interessante il taglio del pezzo che pone Jane's Walk come un raro caso positivo di globalizzazione americana.

 


Articolo estratto dal CORRIERE DELLA SERA - 10 febbraio 2016

 

Il piano di dismissione delle caserme approda in prefettura. Si sblocca così la cessione della «Garibaldi» all’Università Cattolica e vengono fissati tempi certi per il trasferimento della polizia di Stato alla caserma Montello di via Caracciolo. L’assessore all’Urbanistica Alessandro Balducci anticipa ai consiglieri comunali riuniti nella commissione presieduta da Roberto Biscardini che un’ulteriore accelerazione — che evita i passaggi altrimenti necessari in Consiglio comunale — potrebbe arrivare dall’uso dello strumento del «Patto per la sicurezza», da parte della prefettura.

Ma questa è solo una faccia del piano di dismissione. L’altra riguarda Piazza d’Armi e i magazzini militari di Baggio. Si attende ancora il decreto sul passaggio di proprietà dal Demanio a Invimit Sgr, la società di gestione del risparmio del Mef cui spetterà la valorizzazione dell’area. Non è escluso che a rallentare l’operazione abbia contribuito un nuovo vincolo che la Soprintendenza alle Belle Arti e Paesaggio ha posto appena prima di Natale su alcune palazzine presenti nell’area dei magazzini

Fermi sono di conseguenza i negoziati con la società, precisa Balducci, aggiungendo che conta di «salvaguardare l’integrità dell’area verde» compresa fra la caserma Santa Barbara, i magazzini militari, il San Carlo e via Forze Armate. Ai cittadini, ai portavoce dei comitati di zona presenti in aula, alle «Giardiniere» di Baggio, egli ha poi spiegato di essere disponibile a trattare con Invimit una riduzione della volumetria che, però, è un diritto acquisito, in base al Pgt. L’ipotesi è che si arrivi a concentrare la quota edificabile sui magazzini, non vincolati. La superficie edificabile prevista è di 290mila metri quadri, di cui metà per edilizia sociale e metà per edilizia libera.

Da destra a sinistra, i consiglieri sposano la linea di Balducci di trovare una corsia preferenziale per lo sviluppo delle caserme Montello e Garibaldi. Invece chiedono di aprire una trattativa con il Demanio per «evitare la cementificazione» di Piazza D’Armi. Rosario Pantaleo (Pd) suggerisce di barattare i «mancati trasferimenti del Governo con queste aree». Pietro Tatarella, capogruppo degli azzurri, invita a «non ripetere l’errore fatto con gli Scali». Serve una «visione d’insieme sullo sviluppo urbanistico», conclude il radicale Marco Cappato.


Articolo estratto da MI-TOMORROW - 25 gennaio 2016


Download
Articolo estratto da LA REPUBBLICA - 10 febbraio 2016
Piazza d'Armi di Baggio
PiazzaDArmi.pdf
Documento Adobe Acrobat 13.3 KB

Dichiarazione della Presidente Commissione Attività produttive

Elena Tagliaferri

alla conferenza stampa del 2/12/2015

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA